Santo Stefano d’Aveto: doppia distanza, doppio successo

La prova di Santo Stefano d’Aveto ha avuto due distanze: quattro i vincitori delle manifestazione, per le categorie maschili e femminili

Santo Stefano d’Aveto. Si è svolta su due distanze il 23 luglio la manifestazione podistica di Santo Stefano d’Aveto: 13 km per la prova più breve, 24.195 per quella più lunga. A organizzare il doppio evento i Maratoneti genovesi e l’amministrazione comunale locale, all’interno delle attività Uisp.
La prova più lunga è andata a Enrico De Ferrari, in campo maschile, e a Deborah Fabbri per quello femminile. Vittoria per Riccardo Cusinato e Silva Dondero per quella più breve.
La prova maschile sulla lunga distanza si è conclusa con una volata: dopo oltre 24 chilometri, infatti, De Ferrari (Delta Spedizioni) ha preceduto Giovanni Tornielli (Podistica Peralto) di un solo secondo. Staccato di quasi cinque minuti il terzo classificato, Francesco Profumo (Emozioni sport), che conclude il podio: quarto posto per Nicolas Pasquale (Maratoneti del Tigullio), quinto per Andrea Finocchiaro (Podistica Peralto).
In campo femminile la vittoria di Deborah Fabbri (Cambiaso Risso) segna l’unico tempo di categoria sotto le due ore: dietro di lei si pizza Sonia Ceretto, terza Valentina Pippo (entrambe della Maratoneti del Tigullio). Ai piedi del podio Silvia Bolognesi (Cambiaso Risso) e Barbara Negrari (Podistica Valpolcevera).
Nella prova più breve Cusinato (Delta Spedizioni) ha preceduto il compagno di squadra Fabrizio Benente e Daniele Perella (Entella running). In classifica seguono poi Stefano Camarda (Entella running) e Massimo Filippone (Us Nave).
Nella classifica femminile la Dondero (Maratoneti genovesi) ha anticipato di quasi un minuto Stefania Arpe (Maratoneti del Tigullio), poi è giunta Daniela Olcese (Delta spedizioni). Quarto posto per Alessandra Sciacca (Entella running), quinto per Simona Bersanti (Maratoneti del Tigullio).
Fonte: genova24.it

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *