Da Savona a Cervinia in 17 ore, di corsa e in bici: l’impresa dell’ironman Sandro Valbonesi

Partenza alle 16 dal lungomare savonese, ieri sera il saluto con l’assessore Scaramuzza

Savona. Da Savona a Cervinia, senza sosta, in bici o di corsa, in un massimo di 17 ore. Ecco l’impresa in cui si cimenterà “l’ironman” Sandro Valbonesi: oggi pomeriggio partirà intorno alle ore 16 dal lungomare di Savona, percorrendo entro domattina circa 270 km per oltre 3.500 metri di dislivello. Un’impresa che, al di là dell’indubbio fascino sportivo, non rappresenterà una sfida fine a se stessa: rientra infatti nelle iniziative che Valbonesi sta da tempo portando avanti insieme all’Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (IRST), struttura del Servizio sanitario Emilia-Romagna che si occupa di curare e studiare patologie oncologiche. L’obiettivo di tali iniziative è raccogliere fondi per la ricerca contro il cancro e promuovere i più corretti stili di vita.
Nel tardo pomeriggio di ieri l’ironman ha incontrato l’assessore allo sport della città di Savona, Maurizio Scaramuzza, in rappresentanza delle istituzioni locali. Una stretta di mano, qualche foto ricordo e molti sorrisi per salutare un’impresa il cui messaggio è scritto sulla stessa maglietta donata da Valbonesi all’assessore (runner dilettante): “Perché la vita è strana, ma correre, di solito, aiuta”.
Fonte: www.ivg.it

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *